p

ESTATE ITALIANA – LE 5 MIGLIORI SPIAGGE A MISURA DI FAMIGLIA

Scritto da:

05.08.2020

Facile dire “andiamo al mare”! Ma quali sono le migliori spiagge italiane se avete dei bambini? Sono ben 144 le spiagge tricolori che hanno ottenuto la bandiera verde assegnata ogni anno dai Pediatri.

Ma partiamo dai requisiti che queste spiagge devono avere: acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia per torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio, giochi, spazi per cambiare il pannolino o allattare e, nelle vicinanze parchi, gelaterie, strutture sportive, locali per l’aperitivo e ristoranti per i grandi.

Noi ve ne consigliamo 5 ma potete trovare la lista completa qui. 

1. MONDELLO – SICILIA

La spiaggia di Mondello è perfetta per chi voglia farsi una vacanza nel cuore della Sicilia. Acque basse, strutture attrezzate e ampi spazi dedicati all’allattamento.

2.BIBIONE – VENETO

Spiagge attrezzate per tutti i turisti (ci sono perfino le postazioni con i fasciatoi per cambiare i neonati), con tantissime aree gioco e la viabilità è quasi totalmente pensata per le biciclette. Per la salute dei bambini, poi, è vietato fumare su tutto il litorale.

3. OSTUNI – PUGLIA

Premiata da Legambiente e Touring Club Italiano, grazie alla sua acqua pulita e alla presenza di interessanti itinerari, Ostuni è una delle spiagge più adatte alle famiglie con bambini.

4. CARLOFORTE – SARDEGNA

Un piccolo paradiso a cui si accede solo con il traghetto e proprio per questo molto amata dai bambini che possono trasformare la vacanza in una vera avventura. Inoltre, una volta giunti sull’isola ci si muove prevalentemente in bicicletta.

5. LERICI – LIGURIA

Caratterizzata da una spiaggia di sabbia che permette ai bambini di giocare in sicurezza sulla riva e tra i primi Comuni d’Italia a istituire il divieto di fumo non solo in spiaggia ma anche sulle scogliere, naturali e artificiali, e i pontili.

Ora non ti resta che mettere i costumi in valigia e partire!

A proposito, hai visto la collezione di KIABI per tutta la famiglia? Scoprila qui!

Riccardo G.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *